Pon Metro: opportunità unica per non perdere il treno di Italia Login!


pubblicata il:
01/12/2016
nella sezione:
Eventi

Condividi:

Le città metropolitane hanno una formidabile opportunità: intraprendere il percorso verso Italia Login sfruttando le opportunità del PON metro: vediamo come!
Per rispondere alle sfide esogene, territoriali e organizzative, connesse alle dinamiche di sviluppo in atto nelle maggiori aree urbane, e alle sollecitazioni verso l’innovazione delle politiche di sviluppo per le città derivanti dagli obiettivi di Europa 2020, l’Accordo di partenariato ha identificato una serie di obiettivi e strumenti per l’Agenda urbana nazionale. Si tratta di misure che ambiscono a contribuire a ricostruire una politica urbana nazionale, costituita da strategie ed obiettivi multisettoriali, in grado di condizionare positivamente l’azione di una pluralità di soggetti posti a vari livelli nella gerarchia istituzionale.
All’interno di tale strategia, un ruolo di rilievo è assunto dal PON Città Metropolitane, il quale si prefigge, oltre che di promuovere un efficace impiego dei fondi comunitari 2014-2020 per le maggiori aree urbane, di aprire la strada per processi di innovazione più estesi e capillari, i cui effetti potranno essere capitalizzati nel prossimo futuro anche all’interno delle politiche ordinarie condotte a livello nazionale, regionale e locale. L’obiettivo generale del PON METRO è dunque incidere rapidamente su alcuni nodi tuttora irrisolti che ostacolano lo sviluppo nelle maggiori aree urbane del paese, anche per creare condizioni strutturali che favoriscano il miglioramento delle politiche urbane nelle sue implicazioni organizzative e di governance.
In particolare, il Programma è indirizzato a sostenere uno sforzo comune e cooperativo, nel merito e nel metodo, tra 14 Città che sono destinate, dai percorsi normativi in essere, a divenire il perno dell’area metropolitana circostante, e finalizzato ad ottenere modalità di approccio più coerenti e risultati concreti nel miglioramento di qualità ed efficienza dei servizi urbani e dell’integrazione della cittadinanza più fragile, considerando quindi opportunità e problemi che le accomunano su questioni di fondo, pur nella diversità concreta con cui tali questioni si manifestano.
L’Asse prioritario “1. Agenda digitale metropolitana” sfrutta le opportunità rese disponibili dall’innovazione tecnologica nel campo dell’informatica e delle telecomunicazioni per migliorare l’accesso di cittadini e imprese ai servizi erogati dalle Amministrazioni locali attraverso canali digitali e soluzioni tecnologiche innovative proprie del paradigma Smart city, realizzando azioni integrate di open data e digitalizzazione delle procedure amministrative (Obiettivo tematico 2 -Agenda Digitale, Fondo: FESR).

In questo quadro emerge una formidabile sfida per le Città: avviare progetti sovracomunali finalizzati a intraprendere l’ambizioso percorso nazionale verso Italia Login, implementando in particolare le  diverse infrastrutture immateriali messe a punto da AgID. 

Una su tutte, PagoPA: il sistema dei pagamenti elettronici che permette a cittadini ed imprese di effettuare pagamenti in modalità elettronica verso pubbliche amministrazioni e gestori di servizi di pubblica utilità. Nello specifico, se gestito in modalità sovracomunale, un progetto di tale portata può generare ricadute positive per tutti gli attori interessati da PagoPA (partner tecnologici, fornitori di back office, Comuni aderenti, AgID).

Il team di professionisti di Easygov ha in particolare messo a punto una metodologia per la gestione e il coordinamento di iniziative di respiro sovracomunale finalizzate alla realizzazione di percorsi di adesione a PagoPA attraverso un approccio coordinato e integrato che preveda i seguenti step:
  1. Raccolta delle informazioni relative ai servizi di pagamento esistenti, in collaborazione con gli uffici preposti dei singoli Comuni attraverso un censimento completo di tutti i servizi di pagamento esistenti al fine di rilevare i dati utili a definire le priorità di attivazione.
  2. Supporto decisionale per la selezione dei servizi di pagamento da attivare e supporto alla verifica di fattibilità del piano con il partner tecnologico/intermediario tecnologico individuato dall’Ente, o il sistema di partner tecnologici in caso di più partner.
  3. Affiancamento al Referente dei Pagamenti dell’Ente nello studio dei possibili scenari di interfacciamento con gli eventuali software di back office presenti nell’Ente.
  4. Supporto all’elaborazione dei documenti e dati di adesione da inviare a AgID (cfr Lettera di adesione, Lettera di Sostituzione, Piano di Attivazione, Piano dei servizi, IBAN di accredito) tramite il portale delle adesioni AgID.
  5. Affiancamento al Referente dei Pagamenti dei singoli Enti nel coordinamento operativo con il Referente Tecnico del Partner Tecnologico, sia in fase di pianificazione (definizione del Piano di Attivazione e Piano dei servizi), sia in fase di implementazione e dispiegamento della soluzione tecnica, fino alla conclusione del Piano di Attivazione ponendo particolare attenzione all’integrazione tra la soluzione tecnica, i nuovi processi organizzativi ed i sistemi gestionali in uso.
  6. Coordinamento delle attività di informazione e sensibilizzazione verso i comuni e supporto al coinvolgimento dei fornitori maggiormente presenti nel territorio
  7. Messa a punto di meccanismi di gestione collaborativa degli enti aderenti finalizzato alla definzione di un modello di governance e gestione sostenibile nel lungo periodo
  8. Supporto continuativo alle attività di Project management e monitoraggio del progetto
E’ evidente come la gestione aggregata sovracomunale porti evidenti benefici ai singoli Comuni, che possono così contare sulla condivisione di competenze specialistiche, di risorse economiche ma soprattutto su una efficace e qualificata capacità di dialogo con i fornitori di soluzioni presenti sul mercato.
 
Easygov è in particolare impegnata in un progetto specifico commissionato dal Centro Servizi Territoriali della Provincia di Brescia, che coinvolge un bacino di utenza di oltre 50 comuni.

1 dicembre 2016

Carlo Ghezzi
carlo.ghezzi @ easygov.it

EasyGov MailingList

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato.

Con l'invio del presente modulo, ai sensi del D.Lgs 196/03, e sue successive modifiche, autorizzo la vostra azienda al trattamento dei miei dati personali.