Servizi di Supporto alla gestione di Progetti di riuso 

Scouting buone pratiche e supporto alla gestione di progetti di riuso tra enti Pubblici

Scouting buone pratiche e gestione di progetti di riuso tra enti Pubblici

Come scegliere e acquisire un software oggi

Negli ultimi anni le norme e le regole da seguire nell’acquisizione di un software sono diventate per una PA sempre più numerose, articolate, e allo stesso tempo portatrici di grandi opportunità di risparmio.

Le Linee guida su acquisizione e riuso di software per le pubbliche amministrazioni di AgID, adottate in attuazione dagli articoli 68 e 69 del CAD, definiscono le modalità e i criteri con i quali un’amministrazione deve effettuare la valutazione comparativa per decidere la modalità di acquisizione di un software, prediligendo il riuso di soluzioni della PA, o software liberi o a codici sorgente aperto. In tale valutazione occorre porre attenzione a temi che, a loro volta, hanno le loro norme di riferimento: sicurezza dei dati e dello sviluppo software, GDPR, modelli di interoperabilità tra diversi sistemi della PA (concetto di API).

Il riuso di una buona pratica può essere inteso come una operazione fine a sé stessa, che dà luogo ad una autonoma gestione della pratica da parte dell’Amministrazione riusante. In altri casi, le PA possono gestire il trasferimento di una buona pratica nell’ambito di accordi che disciplinano lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune (art. 15 L. 241/1990), fino a considerare la costituzione o la partecipazione in strutture quali Centri di Competenza o Comunità di pratica. È questo l’ambito in cui la normativa del Codice Appalti lascia alle Amministrazioni la facoltà di deroga allo stesso.
 

I servizi professionali di Easygov

Easygov affianca gli enti nel percorso decisionale per acquisire un software e, nel caso di riuso di soluzioni della PA, a gestire il processo di adozione della buona pratica.

Individuazione dei fabbisogni

Definizione dettagliata dei fabbisogni di acquisto a partire dagli obiettivi strategici e dalle esigenze funzionali/ vincoli dell’Ente

Valutazione comparativa di soluzioni e modalità di acquisizione

Valutazione comparativa tecnico ed economica delle soluzioni disponibili sul mercato rispondenti ai fabbisogni, per ognuno dei criteri elencati all’art. 68 del CAD e secondo le fasi disciplinate dalle Linee Guida AgID

Approvvigionamento della soluzione

Supporto alla procedura di approvvigionamento della soluzione e delle eventuali personalizzazioni necessarie, in funzione della tipologia di soluzione individuata (riuso, open source, proprietaria, ex novo).

Adozione e dispiegamento della soluzione

Supporto al processo di adozione e dispiegamento della soluzione all’interno dell’Ente, incluso l’eventuale supporto alla costituzione di accordi di collaborazione tra PPAA.
 


Esperienze di riuso di Easygov

l gruppo di lavoro di Easygov promuove il paradigma del riuso da diversi anni, molto prima che diventasse prassi normata da AgID. Ha infatti accompagnato numerosi Enti nel processo di trasferimento e adozione di buone pratiche, sia dal punto di vista dell’Ente Cedente sia riusante. Alcuni esempi:
Supporto a diverse aggregazioni di Enti beneficiari dei finanziamenti OCPA2020 – Open Community PA2020 (Avviso pubblico dell’Agenzia per la Coesione Territoriale per interventi volti al trasferimento, evoluzione e diffusione di buone prassi fra PA.

Principali referenze in questo ambito

Comune di Merano

Comune di Lecce

Comune di Perugia

Comune di Siracusa

Comune di Mazara del Vallo

Comune di Livorno

Unione dei comuni Valle del Savio

ANCILAB


Richiedi informazioni

Per avere maggiori informazioni sulla nostra azienda o sui nostri prodotti non esitare a compilare il form sotto, a scriverci via email o a contattarci.

(*) Campi obbligatori.

Richiedi maggiori informazioni: Progetti di riuso


   Ho preso visione dell'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.  (visualizza l'informativa sulla privacy)


Condividi:

Richiedi maggiori informazioni